Se stiamo usando CalcS è perchè vogliamo passare dall'unifilare FEM al disegno esecutivo, facendo anche il progetto e calcolo dei nodi, in maniera il più possibile veloce ed efficiente.

Se sappiamo già che useremo CalcS, è bene che quando lavoriamo nel nostro software FEM adottiamo qualche "malizia" che ci permetterà di rendere molto piu' proficuo il nostro lavoro: il flusso di lavoro illustrato dalla immagine sottostante potrà essere davvero molto veloce!



A noi piace pensare che un modello costruito con queste "malizie" possa chiamarsi "CalcS-compliant" o "Adatto a CalcS": sappiate che CalcS non vi chiede nulla che vincoli le vostre scelte ingegneristiche di modellazione, quello che CalcS vi chiede

  • si può fare nel vostro software usando comandi che già conoscete,
  • non limita le capacità di modellazione del vostro software o le vostre scelte o metodologie di modellazione.

Nel seguito alcuni concetti necessari per costruire modelli CalcS_compliant.


Raggruppamento delle aste per proprietà.

Supponiamo che abbiate deciso di costruire con un profilo HE 300 A le colonne di un capannone. Potrebbe risultarvi naturale definire una unica proprietà per tutte le colonne nel vostro software FEM, assegnata a tutte le colonne.

CalcS però ha una predilezione per un raggruppamento più "dettagliato" in varie proprietà sezionali.

Per esempio una idea potrebbe essere quella di raggruppare in una prima proprietà (sempre avente HE 300 A come sezione) le colonne non facenti parte del sistema di controvento, in una seconda (anch' essa HE 300 A) le colonne facenti parte del sistema di controvento.

Ad esempio queste seconde potrebbero avere sollecitazioni alla base costituite non solo da momenti flettenti, ma anche da significativi sforzi assiali di trazione o compressione: un raggruppamento in due diverse sezioni vi permette di far progettare a CalcS più facilmente un giunto di base più robusto per le seconde e meno per le prime, nel caso foste interessati a differenziarli.

Noi diciamo che CalcS predilige una assegnazione delle proprietà sezionali funzionale a diversi obiettivi, come spieghiamo meglio in Sezioni e proprietà.



Azioni minime di progetto

Innanzitutto voi sapete bene che CalcS parte dal vostro progetto unifilare per portarvi al vostro progetto completo, per far ciò importa la vostra geometria strutturale ed anche gli sforzi nelle varie condizioni o combinazioni.

Esiste tuttavia la possibilità di definire degli sforzi di progetto minimi validi sezione per sezione: CalcS le chiama "Azioni minime di progetto" o "Minimum Internal Forces".

Definire queste azioni e' utile per:

  • uniformare i giunti nei modelli (per evitare ad esempio che un angolare 60x60x6 abbia qui 2 bulloni M16, altrove 3, in altri posti 4 ed in altri ancora 5),
  • definire le forze di progetto per le connessioni qualora il vostro importer non carichi le azioni sulle membrature.

per imparare a definire queste azioni minime di progetto, fate riferimento a Azioni minime sulle aste: MIF.


Corrosività Ambiente EN12500

Alle aste aventi una certa sezione può anche essere attribuita una classe di corrosività ambientale secondo EN12500.

La attribuzione di tale classe consente (per le aste metalliche), una determinazione quantitativa del tempo stimato di vita utile conto la corrosione.

Si veda Corrosività ambientale EN12500


Tipo di protezione

Alle aste aventi una certa sezione può anche essere attribuita una classe di corrosività ambientale secondo EN12500.