Scheda “EN 1993-1-8-Tstub_traction”

Questa scheda esegue il calcolo di un giunto flangiato in trazione, con il metodo del T-stub Traction secondo EN 1993-1-8.

Il T-stub in trazione è un componente elementare fondamentale nel cosiddetto "metodo delle componenti". Il suo utilizzo è molto esteso nel calcolo dei giunti metallici secondo gli Eurocodici.

Ad esempio usano T stub in trazione: H_base_flange_design (calcolo di piastra di base per colonne ad H) e  H_flange_beamcolumn (Nodo flangiato trave-colonna) (calcolo nodo trave-colonna).




La scheda di calcolo si presenta in CalcS come rappresentato nella figura sottostante.


















Di seguito si descrivono i diversi "campi" da compilare nella scheda da parte del progettista, per eseguire il calcolo e stampare la relativa relazione (in cui vengono riepilogati i dati di input e le verifiche che vengono eseguite).


Title of the Sheet: Titolo che il progettista può attribuire alla scheda, personalizzandola con iserimento di informazioni a testo libero.


Spessore della piastra: spessore della piastra (o dell’elemento)


Tipo di bullone: permette di scegliere il tipo di bullone (a filetto parziale ISO 4014, a filetto totale ISO 4017), la classe e il diametro.


p: Bolt distance along T stub. Distanza tra i bulloni in direzione parallela alla forza applicata, in [mm] (definita al punto 4.2.8.1.1 delle NTC08 – minimo 2,2 d0, dove d0 è il diametro del foro del bullone scelto. È possibile individuare p anche dalla figura sottostante di destra ricavata in EN 1993-1-8 al capitolo 6.2.6.4)    

                                             


e1: Distanza del bullone dal bordo piastra in direzione parallela alla forza applicata, in [mm] (definita al punto 4.2.8.1.1 delle NTC08 – minimo 1,2 d0, dove d0 è il diametro del foro del bullone scelto).


m: caratteristica geometrica deducibile dall’immagine sottostante come in Figura 6.2 al capitolo 6.2.4.1 della EN 1993-1-8. Distanza tra il bullone e il profilo che interessa il collegamento nella direzione di una riga o fila di bullonatura.

e: caratteristica geometrica deducibile dall’immagine soprastante come in Figura 6.2 al capitolo 6.2.4.1 della EN 1993-1-8. Distanza del bullone dal bordo della piastra nella direzione di una riga o fila di bullonaura.


emin: caratteristica geometrica deducibile dall’immagine soprastante come in Figura 6.2 al capitolo 6.2.4.1 della EN 1993-1-8. Per ulteriori dettagli si veda Dettagli sul calcolo del T stub


r: raggio di raccordo del profilo in [mm].

                                                                                                                                                   

Bolt couples: numero di file di bulloni. Secondo le ipotesi alla base del T-stub dell'EC3 si possono avere al massimo due bulloni per fila ma per il calcolo serve indicare il numero di file di bulloni tesi. Diverso è infatti il calcolo della lunghezza efficace a seconda della presenza di un’unica fila di bulloni o di più file, avendo diverse espressioni nel considerare ogni fila individualmente e gruppi di file di bulloni considerate contemporaneamente.


Thickness and radius of stiffeners: Spessore e raggio dei piatti di irrigidimento (nervature) se presenti.


Prying forces: Forze di leva di cui, se presenti, se ne deve tener conto nel calcolo dei modi di collasso. Per ulteriori dettagli si veda Dettagli sul calcolo del T stub

Main stiffener thickness: Questo parametro non è correntemente usato per questo calcolo

Consider each bolt couple as an independ: Questo parametro non è correntemente usato per questo calcolo

[nr] Ac1/Ac0: Questo parametro non è correntemente usato per questo calcolo

Free zones of T stub on left side and right: Questo parametro non è correntemente usato per questo calcolo

…cls……: tipo di calcestruzzo utilizzato per il getto delle fondazioni. Questo parametro non è correntemente usato per questo calcolo


Materiale della piastra: materiale di cui è costituita la piastra (o l’elemento) per il calcolo della resistenza a snervamento fy. Selezionabile dal menù a tendina.


Normativa: norma da seguire per il calcolo e le verifiche. Selezionabile dal menù a tendina.


Una volta compilata la scheda, con il comando "Calcola!" CalcS esegue quanto richiesto. Si ottiene il risultato nel riquadro in basso, oppure cliccando su "Stampa report". Inoltre "Print dxf" permette di ottenere in formato ".dxf" gli esecutivi del nodo.