La scheda di calcolo "BOLT" è la scheda che permette di calcolare la resistenza di un collegamento bullonato; il calcolo viene effettuato per un singolo bullone, in termini di resistenza a taglio del bullone e di rifollamento.



La scheda di calcolo si presenta in CalcS come rappresentato nella figura sottostante.




Di seguito si descrivono i vari "campi" da compilare nella scheda da parte del progettista per eseguire il calcolo e stampare la relativa relazione (in cui vengono riepilogate gran parte delle informazioni di input e le verifiche che vengono eseguite durante il calcolo).


"Titolo della scheda": è il titolo della scheda, in cui poter inserire informazioni sul collegamento che si sta verificando (ad esempio il nome del collegamento, "Nodo1"...).


"Tipo di bullone": permettere di scegliere il tipo di bullone (a filetto parziale ISO 4014, a filetto totale ISO 4017), la classe e il diametro.

                                                      VITE ISO 4014                   VITE ISO 4017



"Taglio su filetto?": specifica sulla posizione del piano di taglio. CalcS chiede al progettista se deve eseguire il calcolo considerando l'area della sezione filettata del bullone (YES) o l'area della sezione non filettata (NO). Ovviamente per bulloni a filetto totale questo tipo di scelta è obbligata, in quanto la sezione resistente è quella filettata. Per un bullone a filetto parziale, la soluzione più corretta sarebbe eseguire il calcolo sulla sezione non filettata (e prescrivere un bullone delle dimensioni adeguate affinchè tutti i piani di taglio del collegamento ricadano sulla sezione totale del gambo del bullone); spesso il progettista, pur utilizzando bulloni a filetto parziale, decide di eseguire il calcolo del bullone sulla sezione filettata (rinunciando a una certa % di resistenza del collegamento bullonato), per ragioni di maggior sicurezza e facilità/velocità realizzativa (la prescrizione esatta di bulloni a filetto parziale e l'accurata messa in opera in cantiere richiedono una certa accuratezza di molteplici figure, dal progettista all'impresa esecutrice, non trascurando la supervisione della direzione lavori).


"Numero di piani di taglio": numero dei piani di taglio del collegamento bullonato (dipende dal numero di "piatti metallici" che il bullone unisce...).

                                                               


"Number of friction planes": numero delle superfici di attrito (per i collegamenti ad attrito, con bulloni ad alta resistenza "pre-caricati").


"Friction coefficient": coefficiente di attrito per le unioni "pre-caricate" (§ 4.2.8.1.1 di NTC 2008):

- 0,45 quando le giunzioni siano sabbiate al metallo bianco e protette sino al serraggio dei bulloni;

- 0,30 in tutti gli altri casi.


"Ampiezza serraggio": lunghezza del bullone (parametro che non entra nel calcolo della resistenza del collegamento; utile nella prescrizione dei bulloni da utilizzare e nel calcolo della distinta dei pezzi).

"Pre carico come suggerito dalla Normativa": YES per bulloni ad attrito, NO per bulloni resistenti a taglio.


"Pre carico (N)": forza di "precarico" imposta ai bulloni ad attrito (§ 4.2.8.1.1 di NTC 2008: "In via semplificativa la resistenza di progetto allo scorrimento di un bullone ad attrito si calcolerà assumendo una forza di precarico pari al 70% della resistenza ultima a trazione del bullone").


"Spessore piastra vicino dado": dimensione in [mm] dello spessore del piatto di collegamento posizionato vicino al dado. Questo spessore condiziona la scelta del bullone idoneo, nel caso che si scelga il calcolo a taglio sul gambo non filettato  (taglio su area A invece che su area Ares): CalcS sceglierà dal catalogo bulloni un bullone con gambo tanto più lungo quanto meno spessa è la ultima piastra serrata prima del dado.

"Numero di rondelle vicino testa bullone": numero di rondelle lato testa del bullone (parametro che non entra nel calcolo della resistenza del collegamento; utile nella prescrizione dei bulloni da utilizzare e nel calcolo della distinta dei pezzi).


"Numero di rondelle lato dado": numero di rondelle lato dado bullone (parametro che non entra nel calcolo della resistenza del collegamento; utile nella prescrizione dei bulloni da utilizzare e nel calcolo della distinta dei pezzi).


"Numero di dadi": numero di dadi utilizzati (parametro che non entra nel calcolo della resistenza del collegamento; utile nella prescrizione dei bulloni da utilizzare e nel calcolo della distinta dei pezzi). L’uso di più dadi o rondelle può richiedere la scelta dal catalogo bulloni di un bullone più lungo.



"e2": distanza del bullone dal bordo in direzione perpedicolare alla forza applicata, in mm (definita al punto 4.2.8.1.1 delle NTC08 - minimo 1,2 d0 , dove d0 è il diametro del foro).


"p2": distanza tra i bulloni in direzione perpedicolare alla forza applicata, in mm (definita al punto 4.2.8.1.1 delle NTC08 - minimo 2,4 d0 , dove d0 è il diametro del foro).


"e1": distanza del bullone dal bordo in direzione parallela alla forza applicata, in mm (definita al punto 4.2.8.1.1 delle NTC08 - minimo 1,2 d0 , dove d0 è il diametro del foro).


"p1": distanza tra i bulloni in direzione parallela alla forza applicata, in mm (definita al punto 4.2.8.1.1 delle NTC08 - minimo 2,2 d0 , dove d0 è il diametro del foro).

 


"Spessore di rifollamento": spessore della piastra (o dell'elemento) su cui calcolare il valore della resistenza a rifollamento.

Questo parametro può essere la somma di più spessori fisici. Nell’esempio a lato se:


                                                                       

(s1+s4)*430 >  (s2+s3)*510 ?

allora lo spessore di rifollamento sarà s2+s3 ed il materiale S355, altrimenti sarà s1+s4 ed il materiale di rifollamento S275.



"Materiale dello spessore rifollato": materiale di cui è costituita la piastra (o l'elemento) per il calcolo della resistenza a rifollamento (da scegliere dal menù a tendina).


"Normativa": norma da seguire per il calcolo e le verifiche.


Compilati tutti i valori di progetto richiesti, è possibile lanciare il comando "Calculate!", con il quale CalcS esegue il calcolo e le verifiche richieste, di cui si può prendere una rapida visione nel riquadro delle verifiche in basso.


Per generare il report-relazione di calcolo della scheda, basta cliccare il pulsante "Print report".


Nel report vengono riportate le caratteristiche geometriche e di calcolo del bullone e le relative resistenze  di progetto.